Corso triennale di counseling

 

Sapere, saper fare, saper essere

Ogni scuola trasmette un proprio orientamento specifico sia tramite i contenuti sia, in modo più sottile, tramite l’atteggiamento intimo delle persone che la rappresentano.albero in mano

La Scuola di counseling dell’Istituto si basa sulla psicosintesi il cui spirito è riassumibile nell’ ”impegno appassionato”: questo è l’espressione della tensione continua ad armonizzare il proprio fare, il proprio sapere, con il proprio essere.

La professione di counselor si integra in una personale modalità di vita orientata verso autenticità e consapevolezza crescenti, espresse in modo creativo ed unico: l’attenzione verso se stessi è il substrato essenziale per considerare realmente l’altra persona come essere umano dotato di capacità di crescita ed auto-ricostituenti.

 

Per chi è

Il corso triennale di counseling è indirizzato a chiunque voglia intraprendere o proseguire un percorso di sviluppo personale per migliorare la qualità della relazione.

Sono potenzialmente interessati educatori, insegnanti, operatori nelle professioni d’aiuto, medici, laureati in  scienze dell’educazione, operatori nel campo della valorizzazione delle risorse umane, operatori di comunità, volontari, adulti interessati a “comprendere” per meglio mettersi in relazione.

Prerequisito per l’iscrizione è il possesso del diploma di scuola media superiore. La persona interessata ad iscriversi al corso accompagnerà la richiesta con un curriculum personale e definirà le motivazioni della sua scelta nel corso di un colloquio preliminare.

 

gruppo

 

La struttura del corso

Il corso è riconosciuto dalla S.I.Co. (Società Italiana di Counseling) e da AssoCounseling (codice riconoscimento: CERT-0081-2012) e permette di richiedere l’iscrizione al relativo Registro Italiano dei Counselor.

Questo percorso è in linea con i parametri formativi dall’EAC (European Association for Counselling), che prevedono una formazione minima di 450 ore di attività teorico esperenziali, comprensive di supervisione didattica, oltre ad un minimo di 30 ore di percorso personale. Tali parametri sono stati definiti da Federcounseling (Federazione Nazionale delle Associazioni di Counseling), unico rappresentante di EAC per l’Italia.

 Le ore sono così suddivise:

  • 120 ore di supervisione didattica
  • 444 ore di lezioni in aula, incontri esperienziali, seminari.
  • 30 ore comprendenti esami, tesi e tutoring.

 

La frequenza al corso è obbligatoria: si richiede una presenza minima dell’80% del monte ore totale. E’ prevista una situazione di “fuori corso”, della durata massima di un anno, per chi deve terminare gli esami (riferirsi al contratto di iscrizione).

Le lezioni si svolgono durante i fine settimana (sabato e domenica) nella misura di 13 seminari in 10 mesi di scuola all’anno (luglio e agosto sono esclusi).

Sono previsti dodici esami e una tesi finale.

Il numero dei componenti di un gruppo-classe varia dalle 10 alle 18 persone. Ogni gruppo-classe viene accompagnato, per tutto il triennio, da un tutor.

Agli iscritti è richiesto di effettuare almeno 150 ore di tirocinio presso una struttura convenzionata o presso i centri di ascolto che collaborano con l'Istituto.

 

Cosa si fa durante il corso

Il corso è formativo e informativo. Comprende lezioni teoriche in aula, incontri esperienziali,  simulazioni.

Il counselor è un professionista con responsabilità particolare: è indispensabile che abbia elaborato a sufficienza quelle tematiche della propria personalità che potrebbero risultare di ostacolo all’instaurarsi di un rapporto professionale corretto ed etico. A tal riguardo, si raccomanda di effettuare un percorso personale individuale durante il corso di formazione.

La struttura didattica accosta al processo psicosintetico e al counseling temi utili alla formazione del counselor. La psicosintesi si pone in modo integrativo ed onnicomprensivo nei confronti dei vari orientamenti: essi non vengono considerati in alternativa o contrapposizione fra loro, ma indirizzati a livelli differenti dell’evoluzione umana che dagli strati inferiori si propaga a quelli più elevati verso la realizzazione del Sé.supervisione

 

 

 

   
   

 

 

Condividi questa notizia
FaceBook  Twitter  

Copyright © ISTITUTO INTERNAZIONALE PSICOSINTESI EDUCATIVA